Cosa condividi su LinkedIn?

Share Button

Nell’ultimo articolo dedicato a LinkedIn abbiamo parlato di come Pulse, lo strumento che ci permette di pubblicare articoli come se avessimo un blog vero e proprio, possa aiutare il nostro personal branding e la nostra carriera.

Pulse non è il solo strumento che abbiamo a disposizione. Molto importanti sono anche gli aggiornamenti, le notizie, le discussioni che troviamo nei gruppi e a cui rispondiamo con la nostra opinione.

Verdo copia

Cosa condividere

Notizie

Prima di pubblicare una notizia, accertiamoci che non sia una “bufala” che sta girando. Validiamo la sua veridicità, cercando di risalire alle  fonti principali. Insieme alla notizia inseriamo anche un nostro commento personale cercando di innescare un dialogo con i nostri collegamenti: può essere utile, può essere uno spunto per lavorare meglio o per migliorare alcuni aspetti di un prodotto già presente?

Ricerchiamo notizie partendo da riviste (o da blog) di settore o da quotidiani, impostiamo un Google alert che ci avverta ogni qual volta un determinato termine appaia in una notizia a cui non saremo mai arrivati (ovviamente, prima di pubblicarla, leggere bene e valutare se la notizia è pubblicabile o meno).

Le discussioni

È possibile che una discussione a cui stiamo partecipando in un gruppo sia particolarmente interessante da far si che si lasci un commento, un’ opinione. LinkedIn ci dà la possibilità di pubblicare e di dare notifica a tutti i nostri contatti, della nostra attività in quel determinato gruppo di discussione.

Un valore aggiunto alla nostra reputazione di professionista, perché non solo diciamo di esserlo, ma diamo consigli anche a chi li cerca. Ricordate che la prima regola sul web è “Dare ora per ricevere domani”, ossia aiutiamo oggi chi cerca aiuto, perché in un futuro non troppo lontano, potremo essere noi a dover richiedere l’aiuto del nostro network.

Partecipazioni ad eventi importanti

Lavoriamo in un settore particolare dove si organizzano eventi come fiere, congressi? Pubblichiamo la nostra partecipazione all’evento, condividiamolo con gli altri (potrebbe essere un’ottima occasione per far diventare una conoscenza solo on line, anche off line).

arancio copia

Cosa condividere con parsimonia

Quotes

Sono carine, interessanti, ma è bene condividerle ogni tanto. Non tutti i giorni, non su tutti gli argomenti. Condividete quelle che possono aiutare la vostra rete partendo da quelle degli influencer che vi vengono proposti dal sistema.

Rosso copia

Cosa non condividere

Contenuti non professionali

Per questi contenuti esistono altri Social Network. LinkedIn è nato con lo scopo di mettere in collegamento professionisti, non persone che voglio conoscere altre persone con altri scopi. Qui si parla solo di lavoro, di opportunità professionali e formative. Il rischio nel continuare a condividere contenuti “poco interessanti” per i propri collegamenti è il possibile allontanamento e segnalazione alla piattaforma.

 

Ora serve solo un piccolo esame di profilo, per vedere dove sbagliamo e dove abbiamo sbagliato in passato per non ripetere più gli stessi errori e restare sempre professionali al 100%.

 

Share Button

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *