Social Media Guide Line: come redigerla

Social Media Guide Line: come redigerla
Share Button

La Social Media Guide Line

Una Social Media Guide Line è il documento che fornisce indicazioni pratiche su che cosa i dipendenti possono o non possono fare sui social network. Se volete, una sorta di regolamento per chi asserisce di lavorare per voi.

Ora vedremo nello specifico da quali sezioni è composta una buona Social Media Guide Line.

Come si redige una Social Media Guide Line

Dove si vuole arrivare

Qual è lo scopo dell’utilizzo dei Social Network per la vostra Azienda? Sicuramente non perdere tempo e giocare. Esplicitate in modo chiaro il vostro scopo in modo che tutti lo sappiano e ne siano al corrente.

Una breve guida

Anche se li sappiamo utilizzare bene, un breve ripasso per capire anche la differenza tra Social Network e Social Content, non fa mai male. Mettete a disposizione il vostro tempo, qualora fosse necessario, per corsi base o corsi avanzati sull’utilizzo di questi nuovi metodi di comunicazione.

A chi è rivolto il documento e indicazioni specifiche per le tipologie di dipendenti

Ogni azienda/Ente Pubblico ha delle tipologie di dipendente diverso: il commerciale, il funzionario, il dipendente amministrativo… Per ogni tipologia andrà redatto un documento in cui si espliciterà la categoria a cui la Social Media Guide Line è destinata: ai dipendenti, agli agenti, ai funzionari, alla rete commerciale ed altro ancora.

A seconda del target quindi, le indicazioni variano. Per gli agenti esteri, per esempio, si chiederà di diffondere le notizie a partire dal canale principale dell’azienda per evitare di creare problemi a livello legale. Per la parte commerciale, verrà inserita la regola che prima di fare una proposta commerciale, sarà necessario iniziare un dialogo con il possibile cliente: questo per evitare di indisporre subito ed evitare di perdere un possibile contratto.

Riassunto delle regole d’oro

Sono le regole d’oro per una buona esperienza sui social network. Cosa si può o non può fare, quale atteggiamento avere nei confronti di un possibile cliente o di un utente che è arrabbiato per un servizio che, secondo il suo parere, non è stato all’altezza delle aspettative. La divulgazione di notizie sensibili può essere fatta da tutti o solo da chi è stata incaricato a farlo dalla Direzione? La notizia più fantastica del mondo che ho trovato la posso postare subito o è meglio che prima verifichi le fonti?

La Social Media Guide Line aiuterà la tua azienda a stare meglio nel vasto mondo dei Social.

La Social Media Guide Line aiuterà la tua azienda a stare meglio nel vasto mondo dei Social.2222

 

Termini di servizio dei vari social network

Ogni Social ha delle regole. Che non leggiamo quasi mai, perché sono lunghe e sono noiose. È bene sapere però dove le possiamo trovare e tenerle sempre a portata di click.

Le segnalazioni

Non tutti i dipendenti hanno gli stessi gusti e trovare una segnalazione che può interessare, che può essere utile per l’azienda per uno sviluppo di un prodotto o di un servizio, può accadere a tutti i dipendenti, visto che siamo iscritti e partecipiamo alla vista di numerosi gruppi. In questa sezione bisogna inserire i nominativi delle persone a cui indicare, a cui far presenti queste importanti segnalazioni.

In caso di problemi rivolgersi a…

Uno dei punti salienti della Social Media Guide Line è proprio questo. In caso di diatriba, a chi si deve farlo presente? È importante saperlo perché questa persona dovrà trovare il modo di risolvere la questione, facendo il minor male possibile al prestigio dell’azienda o dell’Ente Pubblico. Saprà interloquire nel migliore dei modi e nel minor tempo possibile.

Come diffonderla

La parte più “difficile” sta proprio in questa parte. Per ogni dipendente andrà stampata in due copie: una da tenere presso l’Ufficio delle Risorse Umane firmata per accettazione dal dipendente e l’altra verrà consegnata al dipendente da tenere e rileggere nel momento di bisogno.

Ma come la distribuisco? Per i neo assunti farà parte dei documenti da firmare al momento della firma del contratto, mentre per i dipendenti già in forze, si dovrà distribuire ad esempio a mano al momento della consegna del CUD oppure nel momento della distribuzione di documenti importanti.

 

Avete già redatto una Social Media Guide Line? Avete trovato difficoltà? Raccontatecelo nei commenti.

 

 

Share Button

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *